spot_img

CHE COS’E’IL MUKBANG E DOVE NASCE

CHE COS’E’IL MUKBANG E DOVE NASCE

È ormai entrata nella nostra realtà da tempo questa rivoluzionaria e contraria visione del cibo rispetto al nostro modo di vederlo che rimane invece intimo e familiare.

Parliamo del Mukbang che nasce in Corea del Sud e deriva da “mangiare” e “trasmettere” quindi “mangiare dal vivo”. Almeno inizialmente era nato con questa prerogativa. Tutto avviene durante una diretta o un video in cui solitamente ragazze bellissime e truccate alla perfezione, preparano o mangiano quantità astronomiche di cibo davanti alla telecamera. Lo stesso può essere salato, dolce, poco importa purché la quantità da ingerire sia notevole. Come accennato poc’anzi questo fenomeno ha origine in Corea del Sud nel 2009 ed è cresciuto rapidamente.

Afreeca TV ha iniziato a trasmettere questo tipo di video che per la maggior parte vengono trasmessi in diretta, consentendo agli spettatori di interagire e inviare donazioni anche a chi conduce le dirette chiedendo loro di aggiungere del cibo o mangiare più velocemente, insomma fare ciò che loro richiedono. Oggi, dal 10 al 15% dei canali in Corea del Sud offre questo tipo di programma e molti vengono pagati per farlo poiché il Mokbang ( detto anche così) non si limita solo al mangiare davanti a una telecamera ma bensì è il principio della condivisione attraverso immagini e rumori come quelli dovuti alla masticazione, al pacchetto di noodles che si apre, alla carne che sfrigola o ancora il pezzo di cioccolata che si spezza ed è un concetto che si avvicina molto all’ASMR che aiuta molto a stimolare i sensi.

L’ASMR

Deriva dall’inglese “Autonomous Sensory Meridian Response” che significa proprio “risposta sensoriale autonomica culminante” e ciò significa che un soggetto avverte sensazioni di rilassamento e benessere attraverso determinati suoni, in questo caso lo spettatore della diretta ascoltando i suoni emessi durante questa. Un Mokbang può durare diverse ore (da una a tre circa). Il mokbanger ( ovvero la persona che trasmette la diretta durante la quale dovrà ingerire cibo senza porsi alcun limite ), per esempio mangia circa quattro o cinque porzioni di pasta invece di una. Tutte le quantità infatti vengono quadruplicate. La qualità di questi pasti non è considerabile come delle migliori in aggiunta all’incredibile quantità che viene ingerita. Infatti la stragrande maggioranza dei pasti consumati è constituita da prodotti grassi, dolci o industriali. I mokbanger possono anche consumare durante le loro dirette dei cibi particolarmente speziati o piccanti e mentre lo fanno possono emettere gemiti o urlare, tossire e perfino far colare le salse dai lati della bocca per creare maggiore coinvolgimento e intrattenere i propri spettatori. Molti lo trovano divertente, altri esprimono il loro disgusto e altri ancora lo associano al piacere sessuale. Le persone che decidono di fare questo genere di video in Corea del Sud sono soprattutto quelle che vivono da sole poiché dà loro un motivo per condividere un momento della quotidianità con il pubblico del web che gli fa compagnia e permette loro anche di farsi conoscere. Alcuni diventano davvero delle superstar, come la bellissima e famosa Park SeoYeon, ormai una professionista nel settore.

Ma sono moltissime le persone diventate famose grazie a questa tendenza.

Attualmente in Italia si è diffuso attraverso Youtuber quali Chiara d’Alessandro, Carlita Dolce e Chiara Paradisi. Mangiare quantità astronomiche di cibo può sembrare davvero folle. Ma in alcuni casi sembra che il Mukbang abbia addirittura un effetto benefico su chi guarda. Per alcuni aiuterebbe a sopprimere l’appetito, ad aiutare con la dieta, in un paese soprattutto dove la fisicità è fondamentale. Per evitare questa tendenza all'”overdose alimentare” infatti, alcuni si sono rivolti a un Mukbang più salutare, ovvero la porzione di cibo è diciamo “normale” e corrisponde ad un pasto più semplice, fatto con piccole quantità di prodotti, sempre condiviso con i seguaci. Se puntassimo l’attenzione sul ruolo che il Mukbang ricopre sul web potremmo comprendere che ormai è diventato una vera professione.

Per gli YouTuber più famosi, la paga può essere piuttosto alta. Park SeoYeon guadagnava circa 9.000 dollari al mese nel 2014 che non è per nulla poco. Tuttavia, è difficile raggiungere la vetta della montagna e mantenersi in alto a lungo, poiché questo fenomeno si è diffuso rapidamente espandendosi in tutto il mondo. A tutte le persone che desiderano entrare in questa realtà e ottenere successo attraverso questa è necessario che ne comprendiate bene i veri meccanismi e le possibili conseguenze che potrebbe portare a livello salutare, per cui pensateci bene.

A cura di Marta Bossi 

spot_img

Devi Leggere

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here