spot_img

L’ISOLA DI ORTIGIA NEL CUORE DI SIRACUSA

L’ISOLA DI ORTIGIA NEL CUORE DI SIRACUSA 

Ortigia (L’Ottiggia in dialetto siracusano, Urtiggia in siciliano standard, Ortygia, Ὀρτυγία in greco antico) è il toponimo dell’isola che costituisce la parte più antica della città di Siracusa.

L’economia ortigiana si basa quasi esclusivamente sul settore turistico, ed è molto importante anche per l’intera città aretusea. Un tempo centro di commerci, adesso con il porto chiuso ai traffici commerciali e con il progressivo abbandono degli abitanti, i quali si sono per la maggior parte trasferiti nel lato nuovo della città, Ortigia ha assunto un ruolo sempre più turistico, mondano e quindi culturale.

Hotel, pizzerie, ristoranti, vaporetti e visite guidate compongono la sua economia.

Fortemente attrattiva, con una storia importante e dei monumenti che anche l’Unesco ha definito “unici”, Ortigia conta molto su questi fattori per diventare meta turistica affermata dentro e fuori i confini nazionali. Ovviamente si deve e si vuole puntare su un turismo sostenibile. In seguito, diventando nel 2002 Patrimonio dell’umanità Unesco, Ortigia ha trovato un suo ruolo ben preciso nell’economia e vita della città.

Ortigia si può definire la “chiave” e il “cuore” del turismo siracusano, per la sua vastità di munumenti e paesaggi. Manca però ancora un vero piano organizzativo turistico che le permetta di competere con le più note località turistiche nazionali ed estere.

Vi si stanno sviluppando una serie di eventi mirati alla ricreatività del territorio; manifestazioni e festival. E si cerca di attirare turismo con dei programmi confezionati dalle agenzie di tour operator. Negli ultimi anni sembrerebbe che la concentrazione su questo settore stia dando dei risultati; infatti sia nel 2012 che nel 2013, Siracusa è risultata essere tra le prime dieci mete più ricercate per le vacanze estive italiane da alcuni motori di ricerca, occupando rispettivamente la 6ª e la 10ª posizione.

Numerose sono le architetture religiose di Ortigia, per la maggior parte chiese cristiano-cattoliche

Elenco delle chiese esistenti ad Ortigia

Sala Ipostila del castello Maniace di specchi calpestabili. ph: Paola Sole

 

I musei di Ortigia sono:

  • Il museo Bellomo, il quale conserva i reperti dell’epoca medievale di Siracusa; da annoverare tra i suoi cimeli anche la preziosa tela del pittore siciliano Antonello da Messina, l’Annunciazione.
  • L’Archimedeion, dedicato alle geniali invenzioni del noto matematico siracusano, Archimede; è un museo di struttura moderna, al suo interno contiene anche un cinema 3D. (Chiuso- In attesa di data di riapertutra)
  • Il museo del mare – Sirmuma, dedicato alla storia marinara della città; al suo interno ricostruzioni in legno della carpenteria navale, riprodotti dai maestri d’ascia, detti anche calafatari.
  • Il museo Aretuseo dei Pupi, mostra l’antica arte siciliana dell’Opera dei Pupi, che dal 2001 è stata dichiarata dall’UnescoPatrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità.
  • Museo del Cinema; è uno dei 3 più grandi musei d’Italia dedicati all’arte del fare cinema; contiene moltissimi reperti cinematografici (oltre 20.000 pezzi).

Inoltre Ortigia ospita una nuova iniziativa culturale chiamata “Archeo Tour Siracusa 3D Reborn”; si tratta di un tour con tecnologia 3D che mostra la storia, aretusea. (qui un trailer dell’archeo tour: Siracusa 3D Reborn Trailer)

spot_img

Devi Leggere

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here